Marroni di Castel del Rio

070

Vendita ad hg. Quantità minima 5 hg. Pezzatura media. 

98 disponibili

COD: FRUTT015MARCAST Categoria: Tag: , , Product ID: 1888

Descrizione

Castagne o marroni?
Lasciate stare la comune credenza che i marroni siano “grossi” e le castagne “piccole”. Non è così. Sono due varietà distinte. La castagna è il frutto di un albero selvatico mentre il marrone è il frutto di una pianta coltivata. La castagna da un lato è piatta ed ha dimensioni inferiori rispetto al marrone che si presenta più grande, tondeggiante e a forma di cuore, tipica dei marron glacé.
Gli alberi delle varietà di Marrone sono privi dei fiori maschili e necessitano quindi della presenza di impollinatori. Hanno una polpa più fine delle castagne ed una percentuale di zuccheri mediamente superiore del 15-20%. I frutti hanno una pellicola (episperma) che non penetra nell’interno della polpa e che si stacca con facilità nelle operazioni di pelatura. La buccia è di colore mogano chiaro con striature di colore scuro , la forma ovale-allargata o ovale-ellittica.
Le castagne hanno numerosissime varietà diffuse in tutta la penisola. I frutti sono di pezzatura diversa (da 45 a 210 frutti in 1 Kg) e sono caratterizzati da una pellicola interna che penetra in profondità nell’interno della polpa, in qualche caso fino a dividerla (frutti settati). Hanno polpa più grossolana e buccia più spessa; sono usualmente di colore marrone scuro, ma esistono alcune varietà che presentano la colorazione “rossa” più tipica del marrone.

GESTIONE
I marroni che vi abbiamo dato non sono stati trattati. E’ consigliabili consumarli entro la settimana, se ciò non è possibile possono essere conservati in freezer. Ricordate che se li volete mangiare arrosto dovete castrarli prima di congelarli. In questo modo possono durare fino a 4 mesi. Potete arrostirli mettendoli direttamente nel forno già caldo.

TRATTAMENTO
La cura in acqua fredda si effettua sistemando le castagne entro recipienti di legno o di plastica e versandovi acqua fresca fino a sommergerle completamente. L’operazione, che ha una durata di nove giorni (infatti molti la chiamano novena), si svolge nel modo seguente: sommersione delle castagne in acqua fresca e pulita; fino al 4° giorno cambio giornaliero del 50% dell’acqua; il 5° giorno cambio totale dell’acqua; il 6° e 7° giorno cambio del 50% dell’acqua; all’8° giorno cambio totale dell’acqua; il 9° giorno estrazione delle castagne dall’acqua. Metterle stese in una casetta di legno e fare asciugare al sole. Girarle di tanto i tanto per farle asciugare bene. Una volta asciutte le castagne possono durare fino a 4 mesi conservate in luogo secco e al buio.

 

Informazioni aggiuntive

Peso

Quantitativo minimo 5 hg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Marroni di Castel del Rio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *