L’origine dell’albicocco è triplice: cinese, centro-asiatica, iranocaucasica. Gustose, digeribili, rinfrescanti e a basso contenuto calorico. Le albicocche sono particolarmente ricche di vitamine e minerali. Un frutto da mangiare senza moderazione. I semi di albicocca sono una fonte eccellente di vitamina B17. Va sottolineato che i semi devono essere cotti prima di essere consumati, perché possono essere tossici se ingeriti in grandi quantità.

Le albicocche sono un ottimo alimento per la prevenzione dei tumori, come altri alimenti ricchi di carotene. Le albicocche aiutano a prevenire la formazione di placche sulla parete interna delle arterie, rafforzano il sistema immunitario e contribuiscono alla salute degli occhi, della pelle, dei capelli, delle gengive e delle ghiandole e al bilanciamento della pressione sanguigna e della funzionalità cardiaca. Inoltre contengono vitamina B e, in misura minore, vitamina C. Buono anche il contenuto di fibre utili per l’abbassamento del colesterolo.

Quest’anno il tempo non è stato clemente con questa frutta. Prima le gelate di marzo, poi la grandine hanno decimato i raccolti. Siamo riusciti però a garantire un po’ di prodotto per i nostri clienti. Non riusciremo, come gli anni passati, ad andare molto oltre il mese di luglio. Per questo chi ama questo frutto deve fare in fretta.

Le albicocche che trovate ora sono tra le varietà migliori, in particolare la Portici, alcune hanno leggere ammaccature nella buccia dovute alla grandine, ma le qualità organolettiche sono intatte. Le potete mangiare fresche oppure utilizzarle per marmellate o sciroppate, facendovi una riserva per l’autunno e l’inverno.

Lascia un commento